Incoraggiare l’autostima

“La fiducia in se stessi è il risultato di una situazione rischiosa superata brillantemente.” (Barry J. Gibb.)

Questa frase riflette l’idea che la fiducia in se stessi si sviluppa e cresce quando si riesce a superare con successo situazioni o sfide rischiose. Quando una persona affronta una situazione difficile o pericolosa e riesce a gestirla in modo eccellente, acquisisce una maggiore sicurezza nelle proprie capacità e abilità.

Il senso profondo della frase è che il superare le avversità o i rischi con successo può essere una grande fonte di crescita personale. Quando qualcuno è in grado di affrontare situazioni difficili con coraggio, determinazione e abilità, si rende conto di essere capace di affrontare anche altre difficoltà che potrebbero presentarsi nel futuro.

Ciò può essere applicato a varie sfere della vita, come il lavoro, gli studi, le relazioni personali o qualsiasi altro contesto in cui si affrontano sfide. Essere genitori significa anche dimostrare ai propri figli di avere la forza e la saggezza di suggerire come possono essere affrontati i problemi, e con decisione superarli.

 

Incoraggiare l’autostima dei figli è un aspetto cruciale della genitorialità, e per questo come già ripetuto tante volte, dobbiamo essere predisposti all’ascolto, i bisogni dei genitori, non sono quelli del bambino. Siate modelli di un’autostima sana e positiva. Mostrate fiducia in voi stessi, affrontate le sfide con ottimismo e mostratevi sempre all’altezza del compito.

L’autostima è una valutazione soggettiva e globale che una persona fa di se stessa. Rappresenta il grado di apprezzamento, rispetto e fiducia che una persona ha nei confronti di sé stessa e della propria personalità, capacità e valore. L’autostima è uno degli aspetti fondamentali della salute mentale e influenza profondamente la qualità della vita di un individuo.

L’autostima può essere suddivisa in due componenti principali: L’autostima incondizionata: Si riferisce al valore intrinseco della persona, indipendentemente dalle realizzazioni, successi o fallimenti. Una persona con un’alta autostima incondizionata si accetta e si apprezza per ciò che è, senza basare il suo valore sulle opinioni o giudizi degli altri. L’autostima condizionata: Questa componente è influenzata dalle esperienze, dai risultati e dai feedback esterni. Se una persona riceve costantemente feedback positivi e ha successo nelle sue sfide, potrebbe sviluppare un’alta autostima condizionata. Al contrario, esperienze negative o critiche costanti possono abbassare l’autostima.

Ecco alcune strategie che i genitori possono adottare per promuovere l’autostima dei loro figli:

Non giudichiamo, non etichettiamo, e non demoralizziamo con parole o frasi inappropriate. Da genitore lo vedi anche tu che il castello di sabbia che ha costruito tuo figlio è tutto storto, ma per farlo ci ha messo impegno e gioia, anche se in apparenza è un gioco, ma in quel momento sta costruendo la sua identità. Apprezzare lo sforzo fatto in questo caso sarebbe l’atteggiamento migliore facendogli anche i complimenti e poi insieme aggiustare e spiegare le parti che non vanno per migliorare l’opera. 

Ecco, alcune volte si cade nella banalità delle cose, che per gli adulti sono normali e scontate, ma per i più piccoli sono sforzi enormi. E’ opportuno celebrare i loro successi.

In quale modo posso stabilire una comunicazione positiva?

Utilizzate parole di incoraggiamento e apprezzamento nei confronti dei vostri figli. Lodateli per i loro sforzi, i progressi e i successi, sia grandi che piccoli. Concentratevi sugli aspetti positivi delle loro azioni e qualità.

Offrite ai vostri figli opportunità in cui possano sperimentare il successo. Questo può essere ottenuto attraverso attività o sfide adeguate alla loro età, in cui possano acquisire nuove competenze e raggiungere obiettivi realistici, che li aiuteranno a prendere decisioni e di assumersi responsabilità. Tutto questo per sviluppare un senso di competenza e fiducia nelle loro capacità.

Insegnate ai vostri figli a gestire le delusioni, gli ostacoli e i fallimenti in modo sano. Incentivateli a imparare dagli errori, ad affrontare le sfide e a perseverare. Questo li aiuterà a sviluppare una sana autostima basata sulla loro capacità di superare le difficoltà, ed inoltre 

assicuratevi che il vostro ambiente familiare sia un luogo sicuro e di sostegno, in cui i vostri figli si sentano a proprio agio per esprimere se stessi e condividere le proprie emozioni. Siate presenti, ascoltate attentamente e rispondete in modo empatico alle loro preoccupazioni e bisogni emotivi.

Per concludere alcuni suggerimenti:

Riconoscete e valorizzate le qualità uniche dei vostri figli. Sottolineate le loro forze, talenti e interessi, e incoraggiate la loro espressione individuale. Ciò contribuirà a costruire una solida autostima basata sulla conoscenza dei propri punti di forza.

Evitate di confrontare i vostri figli con gli altri o di criticarli in modo eccessivo. Ciò può minare la loro autostima e generare insicurezza. Concentratevi invece su un approccio costruttivo che favorisca la crescita personale e il miglioramento.

Dedicate loro del tempo di qualità. Anche se è poco, loro apprezzeranno e vi ringrazieranno per le cose che avete fatto insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto